Alternanza Scuola-Lavoro


Leggi anche: Descrizione Progetto inserito nel PTOF di Istituto

 

Attività realizzate con il sostegno del Parco Nazionale
nel biennio 2015-16 e 2016-17

vedi sul sito:  www.redazionedinatura.it


Progetti innovativi di Alternanza scuola-lavoro
presentati ai sensi del D.M. 435/2015  e del  D.D.  n. 936/2015
 

Obiettivi formativi e delle competenze da far conseguire agli studenti attraverso il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, tra quelli previsti dai rispettivi ordinamenti La Legge 107/2015 sistematizza l’alternanza scuola-lavoro dall’anno scolastico 2015/16 nel secondo ciclo di istruzione (triennio) tramite percorsi obbligatori di alternanza per una durata complessiva di almeno 400 ore negli Istituti tecnici che devono “arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro”. A tal fine il nostro Istituto intende:
  • favorire l’orientamento degli studenti per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali
  • motivare gli studenti al fine di arginare il fenomeno   del­l’ab­bandono
  • fornire stimoli e strumenti adeguati per una formazione professionale in linea con le esigenze del mondo del lavoro
  • fornire stimoli e strumenti adeguati per l’autoforma­zio­ne
  • contribuire al conseguimento di competenze specifiche da parte degli studenti
  • sostenere ed incentivare l’interazione tra scuola e mondo del lavoro
  • fornire competenze non solo teoriche ma anche operative e spendibili sul territorio
  • promuovere l’integrazione tra esigenze degli studenti e del territorio
  • creare le premesse per un inserimento efficace degli studenti nel mondo del lavoro
  • integrare i curricula implementandoli sulla base delle richieste che emergono dal territorio
  • orientare gli studenti verso un eventuale corso post diploma
  • diffondere la cultura del lavoro e della cooperazione tra scuola, impresa ed enti.
Descrizione delle caratteristiche di interdisciplinarità del progetto Il progetto e le sue attività, frutto di un attento studio delle esigenze territoriali, è deliberato dai vari consigli di classe e prevede il coinvolgimento di quasi tutte le discipline curricolari in modo che si possa dare ad ogni azione un ampio prospetto sia didattico che esperienziale. Si insiste sull’esperien­za di stage ma questa è supportata da una approfondita e trasversale attività in aula per favorire la condivisione sia del consiglio di classe che degli studenti stessi e dei responsabili della struttura ospitante che è a tutti gli effetti “luogo di apprendimento in cui lo studente sviluppa nuove competenze, consolida quelle apprese a scuola ed acquisisce la cultura del lavoro attraverso l’esperienza”. Fondamentali in questo senso la frequenza di corsi di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, come previsto dal D. Lgs n. 81/2008.
 
Modalità di valutazione del livello di raggiungimento degli obiettivi formativi e delle competenze Facendo riferimento alle tre diverse categorie di competenze raggiungibili previste dalla guida operativa: tecnico-professionali, trasversali e linguistiche, si procederà descrivendo agli studenti le competenze e gli obiettivi attesi al termine del percorso per poi accertare le loro competenze di ingresso, quelle di medio termine e quelle in uscita con questionari condivisi con le aziende coinvolte che parteciperanno alla valutazione dello studente tramite i loro tutor. Se ne terrà poi conto in sede di scrutinio finale.
Descrizione degli strumenti di valutazione da parte degli studenti in relazione all’efficacia e alla coerenza dei percorsi con il proprio indirizzo di studio Lo studente, sempre protagonista dell’ attività didattica sia in aula che in azienda, potrà valutare il proprio percorso attraverso la certificazione delle competenze acquisite e, tramite un questionario inter periodale e finale di gradimento, proporre suggerimenti ed anche modifiche. Lo stesso questionario sarà somministrato alle famiglie.  
Coerenza del progetto con le specifiche progettuali indicate nel decreto n. 435/2015 di cui al comma 3 Come indicato nel decreto n. 435/2015 comma 3 il progetto prevede convenzioni con strutture alberghiere, agrituristiche e termali; agenzie turistiche; campeggi; enti turistici; enti pubblici e privati; associazioni di categoria; studi tecnici e commerciali; aziende pubbliche e private; cantieri edili; comuni; compagnie di trasporto marittimo ed aereo.

Descrizione Progetto inserito nel PTOF di Istituto

http://itcgtacri.gov.it/images/ponlogo.jpg

Calendario

Ultimo mese Giugno 2018 Prossimo mese
D L M M G V S
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30

Prossimi Eventi

Nessun evento

Accesso Utenti

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo